News

01/05/2016
Scenario euromediterraneo: la logistica marittima al servizio degli scambi commerciali, operatori a confronto_immagine

I traffici marittimi di deperibili e le catene logistiche del trasporto euro mediterraneo saranno al centro delle riflessioni del LOGISTIC DAY del 5 maggio a Verona, nell’ambito dell’innovativo evento B2B, organizzato da Veronafiere in collaborazione con Agrifood Consulting (in programma dal 4 al 6 maggio 2016) e con la media partnership di Fresh Point Magazine. 

Il Mediterraneo ha rafforzato negli anni la sua capacità di attrazione di traffico marittimo ed i prodotti deperibili ne rappresentano il vero motore. Ma la concorrenza dei porti del Nord Europa resta vincente e molto ancora c’è da fare. In un quadro infrastrutturale in grande evoluzione, cresce l’offerta di interconnessioni di trasporto lungo i corridoi intermodali. Il vantaggio competitivo del trasporto marittimo si giocherà sulle catene logistiche efficienti, attraverso una forte focalizzazione sulla gestione della catena del freddo e con un ruolo decisivo dell’intermodalità. In che modo le imprese si stanno attrezzando ai nuovi scenari competitivi?

Ore 14-16 Workshop 3: Scenario euromediterraneo: la logistica marittima al servizio degli scambi commerciali, operatori a confronto.

SPEAKER CONFERMATI:

§  Fabio Secci, Commercial Container Manager APM Terminal/reefer terminal Vado Ligure

§  Alberto Lisatti, Responsabile servizi logistici intermodali, Autorità portuale di Venezia

§  Andrea Cosentino, CEO Veneta Lombarda Spedizioni

§  Francesco Russo, Assessore al sistema della logistica ed al sistema Gioia Tauro, Regine Calabria

§  Eleonora Gemini, Direttore Generale IFCO System Italia

§  Paolo Merci, Direttore Centro agroalimentare di Verona

§  Donato Fanelli, VIVAFRUTTA Puglia

§  Aldo Mattia, Coldiretti Veneto

§  Nicola Boaretti, Direttore Consorzio ZAI

Animatore: Luca Lanini, Università Cattolica di Piacenza e Cremona